Azienda agraria

L’Azienda Agraria della Fondazione Opere Laiche Lauretane e Casa Hermes deriva dai possedimenti facenti capo al "Pio Istituto della Santa Casa di Loreto" che amministrava il patrimonio terriero dopo l’unità d’Italia e la confisca dei beni ecclesiastici da parte del Regno d’Italia.

Nel 1934 venne soppresso il Pio Istituto Santa Casa e furono create due realtà giuridiche: l’Amministrazione della Pontificia Basilica della Santa Casa che assunse il 58% della proprietà terriera e l’Ente Opere Laiche Lauretane a cui fu trasferito il 42% del patrimonio terriero per una superficie complessiva di Ha 1528.57.93, composta da 107 “terreni” di cui 52 distribuiti nel territorio della provincia di Ancona e 55 in quella di Macerata.

L'Azienda Agricola delle Opere Laiche Lauretane, nata da tale divisione, era basata sostanzialmente su una conduzione a mezzadria (tipica della realtà marchigiana), con una suddivisione in moltissime "colonìe" che comprendevano campi, bestiame e la casa colonica. Ognuna di esse era condotta dal "mezzadro" e dalla sua famiglia. Per tutti i lotti, coltivati dalle numerose famiglie mezzadrili venne impiantata la contabilità agraria, con l’inventariazione e la valutazione delle scorte vive e morte e con la istituzione dei libretti colonici.

Furono applicati i patti agrari anche alla luce dei provvedimenti volti a disciplinare la materia, che nel secondo dopoguerra sono passati alla storia come “Lodo De Gasperi”. Nel 1964 con la legge di riforma dei contratti agrari, confermata dalla successiva legge 11 del 1971, si crearono le condizioni per indurre l’Ente, nel giro di pochi anni, a concedere la trasformazione del contratto di mezzadria in quello di affitto.  

Negli ultimi decenni del Novecento è stato compiuto un grande sforzo volto a trasformare l'antica struttura mezzadrile e, in parte condotta in affitto dagli ex-messadri, in una conduzione diretta razionale e idonea all'impiego di tecniche colturali avanzate e rispettose dell'ambiente sugli attuali 1.000 ettari che compongono l'azienda distribuita nei comuni di Loreto, Castelfidardo, Montelupone, Portorecanati e Recanati, mentre circa 200 ettari sono coltivati da affittuari. Attualmente, le colture principali sono i cereali, le orticole per l'industria della surgelazione e le colture "da rinnovo" come barbabietola da zucchero e girasole. Una parte dei terreni sono irrigui.
 

DOWNLOAD DOCUMENTI

DETERMINAZIONI ASSUNTE DALLA FONDAZIONE IN MERITO AI CRITERI PER L'UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE AGRARIE

files/affitti_agrari_-_comuncazione.pdf

Contatti

DOTT. MARIO BERRE'
DIRETTORE
Tel 071.978224   
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

P.A. PAOLO GIORGETTI
ASSISTENTE
Tel 071.978224

Centro Aziendale Leonessa

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleriac277f88fee

 

 

 

 

 

Centro Aziendale Montelupone

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleriaa3ad436dd8

 

 

 

 

 

Scossicci

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleria53532c26fb

 

 

 

 

 

Immobile Ex Galassi Scossicci

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleriab4e2df28e6

 

 

 

 

 

Montarice

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleria64daa2dae5

 

 

 

 

 

Montelupone

View the embedded image gallery online at:
http://operelaiche.it/agraria#sigProGalleriaef72b7d710